30.11.02
Feltrinelli ore 21.00. Presentazione del libro di M.
Mentre -citando i nomi dei collaboratori- il mio viene chiamato al microfono da Gino & Michele io sto spalancando la portiera della mia macchina in zona Stazione Centrale per mettere le mani addosso all’autista di una Galaxy che ha appena attentato alla mia durata umana.
Ore 21.30
mentre mi chiamano sul palco io sto parlando con l’omino dell’Autosilos, ritirando un biglietto che in diagnosi preventiva pesa 20 euro.
Ore 22.00
mentre tutto finisce e partono le interviste io varco l’entrata e mi infilo dritta nel bagno per controllare se ci sia ancora qualcosa di femminile in me.
Ore 22.30
Mi assolvono sapendo che ho il fuso orario della MIR.


o---------------------------------------------------------------------o



dolore. per quello che è successo ore fa.
devi cavartela ancora una volta con un racconto, magari con un bagno caldo e poche lacrime.
e stanotte non dormirai, e un piccolo tumulto involontario mattutino ti scrollerà dal sonno.
e ti arrabbierai con quel rumore e ciecamente con chi l'ha deciso, creandoti valide premesse per l'ulcera.
per ricominciare un'altra giornata in cui non troverai nessun graffio di perfezione.
Fly si chiude mentre l'incenso sta finendo di bruciare sulla mensola.
Decisione di vedere l’alba sdraiata sulle tegole dure. qualcuno si aspetta la felicità da questo nuovo sole. Amarezza. Acustica ovattata di vapore acqueo freddo. Fumo di sigaretta.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Take me away, so far away
I'm tired of looking over my shoulder
The things I've done way heavily
They tie me down, won't let me go free

Angels come and take me on silver wings
Carry me of to the sky
Angels come free me from earthly things
And I'll fly, I'll fly..

Fly ( Lamb )



29.11.02
avere un ufficio con vista viale monza ti regala 4 sparatorie settimanali, puzza di gange al lunedì, interventi stradali a cuore aperto con attrezzi occasionali degni della casa della brugola.
Ho disdetto Palco.


collega: è da stamattina che mi sembra di sentire da fuori una donna che grida, come se fosse ferita.
a lesson learned: mai inserire in playlist Dancing di Elisa quando condividi uno spazio professionale con l'Ignoranza.
E' che quelle due dita di polvere sul mio tirapugni le volevo lasciare.


hai una moment?
si ma quelle rosa.
m, che differenza fa?
che con quelle rosa è incluso l'aborto spontaneo.



Thanksgiving day (ieri).
mi sono svegliata con il desiderio effettivo di ringraziare chi, per primo, ha collegato semanticamente l’entità “nocciola” con l’entità “cioccolato.
Inutile dire quanto abbia fatto per l’etica umana.
A che pro dare Nobel ai fisici quantistici e Onori a pellegrini schiavisti quando l’inventore del cannolo siciliano circola ancora indisturbato per i parrucchieri di Catania senza essere assalito da orde di fan urlanti.
Voglio la maglietta del fanclub, voglio riempire la mia mansarda di suoi gadgets inutili, voglio il libro della sua vita e voglio in assoluto offrirmi gratuitamente come webdesigner del suo sito.


28.11.02
Nubifragio e Febbre provocano danni esistenziali.
9 notti che non salgo sul tetto, si rasenta l’astinenza.
Il cuscino destinato al mio culo insonne si fradicia sulle tegole, il Corriere datato i primi di novembre si cementifica, le biro abbandonate perdono liquido nero sul mattone.

Chiedo in prestito tuta antipioggia o scafandro per recuperare il vocabolario garzanti italiano-inglese che in questo momento ricordo fulgidamente dove sia appoggiato



27.11.02
il mio messaggio ufficiale di segreteria sul cellulare aziendale:
"buonasera, questo messaggio verrà registrato automaticamente sulla segreteria telefonica del commercialista di 'arkangel' e sarà adeguatamente deriso. La ringraziamo e arrivederci."

o---------------------------------------------------------------------o



Ho guadato viale Jenner con l’espressione atavica di una statua di legno indiana.
Durante l’iter catartico milanese un muso di gabbiano mi avrebbe sepolto con la sua mimica facciale.
Destabilizzazione complessiva.
Monovolume posteggiate sull’argine dell’immissario di viale Marche invase di acqua e di fauna marittima parassitica.
Palombari dosati nella toponomastica cittadina dalle forze dell’ordine, in aiuto alle fiat punto di signore sessantenni di ritorno dallo SMA.
Tir che scompaiono uno dietro l’altro in una buca colma di acqua fangosa; avvistato un autosnodato polacco lungo 18 metri immergersi nello stesso punto e mai più ricomparire.
In definitiva, due ansa.
Il triangolo delle Bermuda ha variato grado di longitudine.
Viale Zara è da oggi un affluente del Seveso.

Mai dimenticarsi il repellente anti-squalo a casa.



26.11.02
Certe volte Maurizio Costanzo mi agita così tanto che poi per calmarmi devo vedere tutto Apocalipse Now Director's Cut.

o---------------------------------------------------------------------o



Go on wishlist.
Un cellulare nella mia mansarda è come un orosaiwa nel latte in polvere.
vorrei che qualche società avanguardista distribuisse pioniericamente piccoli ripetitori omnitel portatili e direttamente installabili sul tavolo della cucina di casa propria.
Basta pinete, basta aria pulita. La location non cancerogena mi preclude vita sociale telefonica.

o---------------------------------------------------------------------o



Il mio gatto dorme in piedi.
Ma questo non è sorprendente.
La cosa sorprendente è che ci riesce con una zampa fuori dal piano d’appoggio.
In aria.
Dorme oscillando in modo centripeto.
Voglio trapiantarmi i timpani di un felino.

o---------------------------------------------------------------------o



25.11.02
Ore 21.00: Avvistate gondole in Viale Monza.

o---------------------------------------------------------------------o



ore 19:30 realizzo di essere tornata in Viale Monza.
Il vortice influenzale ha rubato 6 giorni di tempo senza rughe di 24enne potenziale testimonial redbull.
Anche se in verità, mi piacciono le rughe.
Ne ho una in formato tif di Clint Estwood.
Pesa 2 giga.
Voglio la massima risoluzione per le opere d'arte.


24.11.02

November Rain

Il 24 novembre 1991 ero una tredicenne.
Ascoltavo ancora Radio Reporter, i cui virtuosismi umoristici sono documentati adeguatamente su cassettine adolescenziali dal valore inestimabile e in parte perse per sempre nel furto della mia macchina in Viale Monza.
Non che sia scontenta di fortificare la preparazione musicale di qualche mente criminale con pezzi del livello di Would. Ma.

Ricordo perfettamente di averlo sentito nel notiziario di quella Radio.
Era morto lui, l’omosessuale più carismatico di cui abbia mai comprato più di tre cd.
Il mio primo gruppo musicale in assoluto, dopo le compilation in 45 di Eather Parisi e un Sanremo remoto che ammuffisce sotto l’Enciclopedia Delle Donne, grande acquisto del passeggero e violento femminismo materno.
Freddie ha chiuso definitivamente la mia adolescenza con una lacrima e uno sguardo fisso a una cassa nera kenwood.
Non avevo neanche avuto la possibilità costituzionale di andare a un suo concerto.
Wembley si era consumato senza di me, nel suo trionfo britannico di petti nudi e pantaloni attillati.

Freddie. ti idealizzavo così tanto che ho sempre voluto pensare che quello fosse finto ermellino.
Ti idealizzavo così tanto che nella mia ignoranza linguistica bycicle race era una profondissima canzone d’amore.
Così tanto che comprare l’anello con teschio dei Guns N’Roses fu quasi tradimento.
And it’s hard to hold a candle
In the cold November Rain



23.11.02
due messaggi in segreteria, ubriachi, senza senso.
apro il pianoforte nero, spolvero i tasti guardando nel vuoto.
ascolto le mie dita ubriache e senza senso, come se non fossi io a controllarle.
gusto amaro quando cose che erano profondamente tue sfuggono del tutto alla comprensione


22.11.02
Oggi medito.
Su quanto sia eccitante la parola "royalty"


21.11.02
Domani chiusura trattativa.
Mia presenza: inderogabile.
Livello ristorante: Poltrone di muscolo umano.
Perchè mi lamento: Il mio carisma verrà seppellito dal fascino dei ravioli in brodo che richiederò formalmente al cameriere come primo, secondo dolce e frutta.
E non sottovalutiamo i conati che dovrò nobilmente contenere al passaggio di molluschi e crostacei variabilmente aromatizzati.


Premessa : temperatura interna di oggi 38,5
Emicrania: monumentale.
tachipirina: 3 volte al giorno alle ore: Padrino2, Dharma&Greg, StarTrek.

Sister: Venerdì vai a lavoro?
Arkangel: Non lo so, non do risposte per un futuro così lontano.
Sister: dai lo devo sapere.
Arkangel (realizzando): oh, ma scusa, cosa ne devi fare della MIA mansarda venerdì?
Sister: Devo dare lezioni di inglese al mio amico.

Precisazioni. Sister in seguito a 4 anni di fidanzamento si lascia con l’ingegnere dopo pochi mesi di lezioni di inglese con mister Svizzera 80.
Concretizzo le associazioni tra numero 5 libri di inglese livello elementare comparsi sul mio tavolo, cd di alanis morissette onnipresente nel mio stereo, pianoforte spalancato, spia del lettore dvd accesa.

Arkangel: senti, mica starai usando la mia casa come un pied à terre??
Sister: piedatèr? Mi spieghi.
Arkangel (glissando): cosa fate nella mia fottutissima, disastrosa mansarda?

Precisazioni. Quando lavo la biancheria intima non la metto nei cassetti ma mi piace spargerla sul pavimento.
Non è vero. Ma qualche reggiseno mi sarà capitato di lasciarlo in giro. Cazzo.

Sister: ma niente niente. Figurati. Ogni tanto mi suona qualcosa al pianoforte.

Precisazioni: non lo accordo da 8 anni perché quando suono voglio dare speranza alla drammaticità di Chopin.
E sono gelosissima della mia polvere cacofonica.

Arkangel: ah, cosa suona?
Sister: quello che vuoi, ha un orecchio…mi suona alanis morissette
- bingo -
i queen, tiziano ferro..
Arkangel: a parte che quando si fanno gli elenchi spesso si offende qualcuno; io la chiave non la faccio cambiare basta che a casa mia non fate niente.
Sister: ma stai scherzando? Non è neanche il mio tipo, non mi piace.
Si, però ti sento meglio stasera, mal di testa passato?ok venerdì vai eh, ciao.

Oggi realizzo che il mio habitat è stato regolarmente contaminato e che non esiste un detergente antisettico retroattivo.



20.11.02
Grazie per il cd dei Pearl. Stupendo. Lo stereo si rifiuta di spegnersi.
E poi Dharma & Greg senza di te non valgono la pena di essere visti.


o---------------------------------------------------------------------o



Conversazione telefonica ore 2.30
M.Forest: ti sei ricordata di dar mangiare ai batteri?
Arkangel: si. La tachipirina me li disidrata.
In realtà oggi la premurosità di mia madre mi ha fatto trovare semolino + perecotte + giornali scandalistici femminili. Gh:(
M.Forest:E’ proprio vero che NESSUNO conosce i tuoi gusti meglio di tua mamma.
Arkangel: E non dimentichiamoci il particolare snob del bicchiere di plastica no-contagio.
M.Forest: E la mascherina protettiva mentre ti parlava.
Arkangel: sì, ma lo faceva per me. Lei è maestra e sa come moralmente soffrirei per la responsabilità di 24 piccole influenze incubate da bambini innocenti.
M.Forest: Ma allora domani sei in Viale Monza?
Arkangel: E’ più probabile che mi trovino sotto l’agenzia morta o svenuta insieme a venti foche e una trentina di gabbiani tutti ricoperti di petrolio.


19.11.02
Lunedì 18.11.2002
Martedì 19.11.2002
due dei giorni più deprimenti della mia vita.
Febbre altissima, emicrania persistente.
Non posso leggere, scrivere, alzarmi, tranne in piccoli spazi di tempo concessi dall’elevata dose di paracetamolo nel sangue.
La più grande tortura che si può infliggere alle insonni iperattive.
Altro feroce supplizio: la tv pomeridiana. Quando non hai la forza di alzarti per mettere Il Padrino II in lingua originale nel lettore, o ti barrichi nel canale mtv oppure subisci il dna di costanzo distribuito sottovuoto alle reti mediaset.
Morirò di depressione.
Chi mi conosce potrà dire di aver incontrato la persona che copriva completamente tutto il target di star trek delle 2 di notte.
La mia ultima cena sarà a base di pastina a stelline con un tocco snob di parmigiano.
Altamente indigeribile, con lo stomaco in queste condizioni.
Spero di avere in casa ancora quella bottiglia di montenegro.


18.11.02
ore 00.05 Febbre: 38.4
Non avevo letto le cointroindicazioni delle sedute piovose sui tetti.
Per non incorrere allo stesso errore leggo quelle della tachipirina: "se associata ad alcuni altri farmaci si possono verificare gravi reazioni avverse."
Avendo clamorosamente assunto qualche farmaco blando preventivo, attendo in silenzioso orgoglio le avversità.

ore 0.12 Peggioro romanticamente nel versante Brividi.
Mi accorgo di aver glissato su parti fondamentali delle controindicazioni.
Ecco in breve il mio iter patologico prima di guarire dall'influenza:
shock anafilattico;
edema alla laringe;
trombocitopenia e etimologicamente lo sottolineerei;
nefrite interstiziale, letta in principio: esistenziale.



15.11.02
Il mio orologio biologico devo averlo vomitato insieme alla tequila in seconda media.

o---------------------------------------------------------------------o



Ore 19.23 encefalogramma piatto.
Vorrei una serata da vegetale in cui entro con uno in un ristorante che chieda: c'è un girello per lei? e intanto mi asciuga la bavetta.


Alla fine di IO E ANNIE woody allen e diane keaton si lasciano sempre. ogni volta che lo rivedo.

e adesso vado ad aspettare l'alba sotto la pioggia.



14.11.02
collega: ma ti rendi conto. siamo qui a pensare a un fottuto logo mentre bush a tavola dichiara felicemente che siamo in guerra. non senti di sprecare il tuo tempo in inutilità nu-economy??
arkangel: hai ragione. andiamocene.
collega: si, basta! via, via subito. Io vado. alle sei meno cinque vado.


o---------------------------------------------------------------------o



Terremoti percepiti nel bresciano e nel comasco.
Un mio amico chiama documentandomi che il suo gatto Gentile, 2 anni maschio pelo corto, aveva avvertito le scosse mezzora prima, rifugiandosi terrorizzato sotto il divano.
Il motto diventa
+gatti
-geologi
Invece di pagare treni di geologi facciamo scorrazzare nel Molise interi gattili.
Che se domani dovessi trovarmi in strada preferirei un albergo nell’immediato che un plico di 40 pagine in cui si certifica che il sisma è di magnitudo 4.3 e non di 4.2


13.11.02
Riunione fissata alle 18.30
Procrastinata alle 19.00
Questo più il pacchetto di liquirizia girella vuoto dice già tanto sui BAR interni del mio cranio.
L'incontro si risolve alle 20 quando metà dei partecipanti sventola biglietti della metropolitana, foto di padre pio, camel lights e rametti aromatici di dos nascimientos.
Esco, so che il mio tempo è contato.
Ho 20 minuti per ritoccare il testo per la consegna.
Ho 19 minuti per ritoccare il testo per la consegna.
Ho 18 minuti per ritoccare il testo per la consegna.
Suona il cellulare. Non rispondo.
Suona il telefono. Apatia Bovina.
Suona l'altro telefono. Risponde il mio collega.
Al momento che mi sta passando la cornetta e dicendo "è per te" la sua Arna è già rigata con la scritta "666".

Odio la reperibilità.


o---------------------------------------------------------------------o



Kentucky Straight Bourbon Rain

Scendo dal mio tetto, lasciando la barclay spegnersi da sola su una tegola.
Mi sento già la febbre, coperta dalla pioggerellina superficiale che mi increspa le labbra.
Destino dei cecchini, quello di abitare il punto più alto dell’orizzonte. Destino dei cecchini, fare del male anche in lontananza.
Ma più mi avvicino più la pallottola può essere letale.
Allora me ne sto sul mio cornicione, e guardo verso la tua casa, bevendo Wild Turkey con il Santo Degli Assassini.

.....................................................................................



Domani entro in ufficio sventolando una maschera cosmetica facciale anti-stress. Vediamo chi mi rivolge la parola entro mezzogiorno.


12.11.02
vane: dovremmo trovarci io te e lei a cena: linguine all'aragosta e tequila.
Arkangel: si. Brandon Boyd nudo che fa la parte dell'aragosta, noi delle linguine.


oggetto-desiderio hi-tec dell'inverno 2002: la trapunta mobile.


11.11.02
titolo:PEZZI.
Vane: adesso ti ribatto con un altro pezzo non indifferente.
Arkangel: io ho una gallery modesta per non fomentare le mie trasversalità ormonali.
Vane: io invece la mia gallery ogni tanto l'aggiorno con le new entry e alimento l'ormone...non ho altri vizi

[visione del pezzo]
[pausa]

Arkangel: dio bono. con questo basta la foto e hai già finito i preliminari.
Vane: mark vanderloo lo hanno costruito on demand.
Arkangel: già. Un ispettore cee-onu avrà monitorato l'amplesso.

..........................................................................................................



corollario.
solo al lunedì ho questi vantaggi da semi-freelance.
tutto il resto della settimana invece assaporo il fuso orario del massachussets, integrandolo con un' ambiziosa insonnia demolitrice.


nella mia astrologic edition odierna volevo postare alle 11.11'.11" dell'11/11 per celebrare la scienza della numerologia che ha tanto dato al mio ego.
ma poi mi sono resa conto che a quell'ora io mi alzo.

......................................................................



Dopo i classici crampi del buongiorno autunnale e il rifiuto corneo di adempiere a uno dei cinque sensi fondamentali, la decisione di dedicare una domenica intera alla venerazione del nulla si avvicinava al nirvana. Ma sfumava, di fronte alla finestra di cute ftp, alle ore 23.00.
La mia organizzazione matematica riguardo il palinsesto domenicale cominciava con un’atarassia pomeridiana, seguita da colazione apatica sotto il piumone con colonne sonore esenti da ricordi fotografici. Continuava poi nella scelta oculata di un dvd ignorante americano sotto la media, esonerato da materie che potessero corroborare la mia mente per un solo istante.
Ma una cosa non calcola mai il potenziale cervello che vuole restare archivista e deserto per ore: la fottuta forza sovversiva degli sms.


9.11.02
Che tristezza realizzare che tutti i tetti e le tegole della città sono disabitati tranne il mio.


8.11.02
non si può chiedere professionalmente di scrivere un commento positivo o negativo generalizzato sulla tv a una che guarda solo la pubblicità in modo ciclico.
non ho contenuti da dare.
l'unico apprezzamento valutativo è che fanno più pubblicità per la preparazione H che per operazione trionfo.
probabilmente, con i tempi che corrono, abbraccia più target.


il mio apparato circolatorio ha deciso che è iniziato l'inverno.
temo di perdere per congelamento le mie terminazioni organiche più lontane dal cuore.
ma no so se azzardarmi, col periodo in corso, a girare col passamontagna.


7.11.02
scambio sofferenza psicologica annuale con calcoli renali in qualsiasi stadio.


obiettivo di mercoledì notte: dormire più di 4 ore.

-ostacoli espliciti: gatto nero attratto da ombelichi femminili; numero galli cinque nel cortile dietro casa; carenza di winchester custom;
-ostacoli impliciti: scienza astrologica odierna a sfavore; rem tachicardico; parvenze di realizzabili o inattuabili viaggi irlandesi; pallone di rugby dublinese al posto del cuscino.
............................................



Compro tiroide metabolicamente dinamica per coerenza con il resto.


6.11.02
Meeting con i direttori commerciali dell'impero G.P.
al momento di discutere le royalties volano percentuali, schiaffi, cofanetti di star-trek e due decespugliatori.
risultati:
2 a 1 per loro, monetariamente.
8 a 0 per noi, moralmente.
Ma appena il presidente è sceso dall'elicottero, aveva già vinto.


5.11.02
ore 5 e 32.
il mio vicino di casa, chiamato indirettamente in causa, si appresta a preparare le brioches per la sua panetteria. Il profumo devastante dopo 8 ore di digiuno vince su tutti i cannoli siciliani from palermo with love.
Dirò esattamente il contrario quando settimana prossima me li porteranno.
Ma.
Due cose da tenere in considerazione se si sta per cambiare appartamento.
1 mai e dico mai alloggiare vicino alle pasticcerie che non consegnano a domicilio
2 mai e dico mai alloggiare vicino alle pasticcerie se nel test di cosmopolitan “sei nervosa o morbida” hai fatto 125 dolci punti
3 mai e dico mai avere una sorella che legge cosmopolitan
4 mai e dico mai finire il libro di benni nel pieno di una crisi esaurita di insonnia e avida di riviste funebri e dequalificate
5 mai e dico mai notare che la ciabatta del pc è accesa e avvicinarsi al case.


ore 5 e 19.
sento in loop-repeat due pezzi dei The Gloria Records da due ore.
mi accorgo adesso che però le casse sono spente.
spero che sia il mio vicino di casa, altrimenti devo di nuovo cambiare marca di barbiturici.


4.11.02
Sono a favore del nervosismo distribuito.
se è concentrato, causa effetti collaterali autodistruttivi.
ore 3 antemeridiane.
Spacchi numero tre matite 2B.
Ti convinci che i cioccolatini LINDT di gianduia sono fatti con la soia.
Decidi di devolvere tutti i cd dei Pearl al terzo mondo.
Mangi un simulacro di Hobbes che avevi preservato nella sua integrità gelatinosa e zuccherina dal 94.


una notte delle mie prime insonnie invernali, una fiaba del vento del Nord mi ha suggerito che la parola Addio era Oscura e Stregata. Creava le lacrime negli occhi, insieme a una sottile polverina raggiante che cancellava i ricordi dagli organi vitali. E ti svegliavi la mattina dopo con un vago senso di scarcerazione.
Ma fino adesso posso confermare solo la sua consistenza oscura.


rubrica. il tuo numero. volontà erasing.
risultato: cancellati il precedente e il successivo.
2 Emme in meno.


1.11.02
speri che un dio qualsiasi, occidentale o orientale, ti faccia svegliare una mattina da una parte o dall'altra del tetto. invece sei sempre in mezzo, seduta scomodamente sullo spigolo.
e non hai timore di scegliere il lato, ma l’inquietante angoscia di doverti autoconvincere che l’altro sia sbagliato, senza pensarlo veramente.


 

 

 

: d a i l y
m o n t a g n e r . i tv e n a c u tt h e s e c r e tl i e v e a n s i av a n e s s as t r e n l i n k
p a l l o n e d a c h i l l eb l o bu o m o n e r op i z i aq u a e r os h e r r y l e e
   h o t e l a r s e n i o r i l l o t h e e n d

 

 

 

 

 

 

: s a c r e d
v i o l a t o rc a l v i nc o f f e e t h e g o d f a t h e rb r e t z e l
p u m ap i a n ob a t m a n 1 - 2t i m e b u r n sm c k e a n m

 

 

 

 

 

 

 

 

 

: a n d
e g o n s c o t l a n dk l i m te i r ee s c h e r
p e a r l p o r t i s h e a dm o r c h e e b aa l a n i s b a o l

 

 

 

 

 

 
: a r c h i v e

 

 

 

 

 

 

 
: m o r e